Alla scoperta della Costiera amalfitana

Da Positano a Vietri sul Mare, passando per Ravello, Amalfi e Cetara: la Costiera Amalfitana è il tratto di costa campana situato a sud della penisola sorrentina e di Napoli che si affaccia sul golfo di Salerno. Questo tratto di costa non è solo un luogo geografico ma un balcone che sporge sul mar tirreno, dove poter scrutare la maestosità delle pendici dei monti Lattari, spiagge e terrazze coltivate ad agrumi, viti e ulivi.

Vietri sul mare

La prima città che si incontra partendo dalla bellissima Salerno è Vietri sul mare: acqua cristallina, calette e spiagge da sogno vi faranno innamorare fin da subito della costiera amalfitana. Conosciuta in tutto il mondo per le famosissime ceramiche, tutti i vicoletti suggestivi e caratteristici di Vietri sul mare sono ricchi di botteghe in cui si rispetta la tradizionale lavorazione di queste vere e proprie opere d’arte dipinte a mano.

Conca dei Marini

La costiera amalfitana, però, è un posto ricco di bellezze nascoste: una di queste è sicuramente Conca dei Marini, un antico borgo di pescatori popolato da poche centinaia di abitanti. Nonostante sia diventata una delle mete turistiche più suggestive della costiera amalfitana, non ha perso il suo fascino ed è rimasto un luogo incantato da non poter non visitare durante un tour della costiera amalfitana.

Non si può parlare di Conca dei Marini senza citare alcune delizie gastronomiche che caratterizzano la sua tradizione: le più importanti e deliziose sono sicuramente la sfogliatella Santa Rosa, la tonnara ed i pomodorini a piennolo.

La sfogliatella Santa Rosa nasce nel Settecento dalle domenicane del Conservatorio di Santa Rosa da Lima che decisero di aggiungere zucchero, latte, frutta secca, semola e amarene sciroppate ad un po’ di pasta avanzata dalla preparazione del pane. Quel dolce squisito, nato per caso, è diventato uno dei simboli del paese ed ancora oggi, in agosto, viene celebrato con una festa dedicata alla bontà di quella delizia imperdibile.

Inoltre, la cultura culinaria di Conca dei Marini è rappresentata dalla tonnara, un sistema di pesca con reti a trappola per la cattura dei tonni che da qui transitano durante le migrazioni stagionali e dai pomodorini a piennolo, tipici della zona, che appena raccolti vengono legati a grappolo con una corda e tenuti all’ombra per conservarli tutto l’anno. Pazienza, maestria e aria marina ricca di iodio rendono il sapore di questi pomodorini inconfondibile che, utilizzati per la zuppa di cozze, danno vita ad un piatto stellato.

Fiordo di Furore

La Conca dei Marini sorge al fianco del Fiordo di Furone, una massiccia spaccatura della costa rocciosa che si insinua verso l’interno, creando un panorama quasi alpino: alte pareti di roccia a strapiombo sul mare che proteggono una piccola spiaggia dove potersi isolare dal mondo accostano questo luogo ad alcuni paesi tipici del nord europa, caratterizzato però dall’atmosfera mediterranea.

Grotta dello smeraldo

Altra meraviglia della Conca dei Marini è la Grotta dello smeraldo, una cupola larga circa 30 metri, lunga 60 metri e alta 24. Scoperta nel 1932 da un pescatore locale di nome Luigi Buoncuore, la Grotta dello smeraldo è raggiungibile in battello da Amalfi oppure con scale o ascensore dalla strada “amalfitana” (statale 163).

Quando il mare è calmo e il sole è alto, la grotta dello smeraldo appare davvero magica grazie ai riflessi che la luce è capace di generare. Infatti, la grotta dello smeraldo è un regno magico, in cui la luce assume connotati meravigliosi e fiabeschi.

Le spiagge più belle della Costiera amalfitana

Oltre alle fantastiche escursioni, la Costiera amalfitana è il luogo perfetto dove godersi il giusto relax sulla spiaggia, anche se alcune di queste si trovano in posti “scomodi” da raggiungere. Sicuramente noleggiare una piccola imbarcazione o prenotare un tour delle spiagge più belle della Costiera amalfitana è la scelta migliore per godersi al 100% questi luoghi incantati.

PRENOTA SUBITO IL TUO TOUR

Scopri la bellezza delle spiagge della costiera amalfitana ad un prezzo Esclusivo.

Marina del Cantone

Nella zona di Nerano, la punta più a ovest della Costiera Amalfitana si trova Marina del Cantone. La sua posizione riparata dal vento la rende perfetta per rilassarsi al sole in tranquillità: qui l’acqua è davvero limpida ed è ricca di ristoranti che offrono il piatto tipico per eccellenza che è la pasta con le zucchine o piatti a base di pesce.

Marina grande di Positano

Positano è una delle mete più amate dai turisti italiani e stranieri. Le caratteristiche stradine, le case raggruppate, spiagge bellissime, mare incantevole e fantastiche specialità culinarie richiamano centinaia di migliaia di persone, in particolare nel periodo estivo.

Tra le tante bellezze di Positano anche la spiaggia Marina Grande, è tra le cinque spiagge più belle d’Italia: nn panorama unico rendono la Marina Grande uno dei luoghi più amati e conosciuti da tutti.

Maiori e Minori

La spiaggia di Maiori rappresenta un panorama decisamente insolito rispetto a quello che è offerto dalla Costiera Amalfitana: un chilometro di spiaggia sabbiosa e ben 15 stabilimenti balneari allineati, disposti sul lungomare pianeggiante. Gli stabilimenti balneari offrono la possibilità di prenotare moto d’acqua e pedalò, oppure lasciarsi condurre alla scoperta della Grotta di Pandora e della Grotta Sulfurea: piacevoli attrazioni che renderanno le giornate balneari più interessanti e divertenti.

Se Maiori ha cambiato il suo aspetto, Minori è rimasta sempre uguale, con le sue viuzze che si tuffano nell’azzurro del Tirreno. La spiaggia di 250 metri ha 3 stabilimenti balneari e la sua posizione posta al sud, le consente di essere baciata dal sole per tutto il giorno.

Marina di Cetara

Un piccolo borgo affacciato sul mare, con un gruzzolo di case antiche, una torre e una chiesa dalla grande cupola maiolicata rendono Cetara la classica immagine da cartolina. A Cetara si viene soprattutto per assaggiare il miglior tonno della Costiera Amalfitana e la colatura di alici, ma anche per godersi le piccole e deliziose spiagge.

Come arrivare in Costiera amalfitana

Per arrivare in Costiera amalfitana si possono utilizzare vari mezzi di trasporto tra cui treni, bus e auto, ma ci sono anche collegamenti diretti con gli aeroporti di Napoli e Salerno. Il modo migliore per raggiungere la Costiera amalfitana, però, resta sempre l’automobile.

Come arrivare in Costiera amalfitana da Roma

  • Dall’aeroporto di Roma Ciampino si può raggiungere la Stazione di Roma Termini sia in Bus Shuttle sia in Taxi.
  • Dall’aeroporto Fiumicino si può prendere il Leonardo Express, il treno che arriva dal Terminal porta fino alla Stazione di Roma Termini.
  • Da Roma Termini si possono prendere i treni per Napoli Stazione Centrale e per Salerno ad es. l’ Eurostar Freccia Rossa (AV) che è l’opzione più rapida e più comoda. In un’ora si arriva alla Stazione di Napoli Piazza Garibaldi. Il prezzo è di circa 50€.
  • In alternativa c’è il treno Intercity che collega Roma e Napoli in due ore circa e costa circa 20€; infine c’è il treno Regionale che per soli 10€ porta a Napoli in 4 ore

Come arrivare in Costiera amalfitana da Napoli

  • Dall’aeroporto internazionale di Capodichino si possono prendere bus “AliBus” o taxi fino alla Stazione Centrale oppure Bus ‘Curreri’ (80 minuti, 10€) che porta a Sorrento.
  • Se si deve andare ad Amalfi, Minori, Maiori, Cetara, Vietri sul Mare, dalla stazione si può raggiungere in taxi o in treno il Varco Immacolatella e da lì parte un bus SITA (circa 2h, 4 euro il prezzo del biglietto) che porterà alle destinazioni prima citate.
  • In alternativa si può scegliere un treno regionale che conduce alla Stazione di Salerno o la Circumvesuviana, che è un treno che in 70 minuti circa porta a Sorrento: il prezzo del biglietto è di 3,20 euro. Da Sorrento, poi, è necessario usufruire dei bus Sita per raggiungere Positano o Amalfi.

Come arrivare in Costiera amalfitana da Salerno

  • Dalla Stazione di Salerno, che potete raggiungere da Napoli con treno regionale o dalle principali località italiane mediante i treni ad Alta Velocità, parte un autobus della SITA che arriva in Costiera in 75 minuti circa e costa 3-4 € a persona.
  • In alternativa, dal Molo Concordia, ubicato di fronte alla stazione ferroviaria, partono degli Aliscafi veloci (35 minuti ed 8 euro circa il prezzo del biglietto) per Amalfi e 70 minuti e 12 euro, per Positano.

Come arrivare in Costiera amalfitana da Sorrento

  • Dalla stazione parte un bus della SITA diretto a Positano e Amalfi, che impiega 60-90 minuti a seconda della località di arrivo (Positano, Praiano, Conca dei Marini, Amalfi) e costa dai 3 ai 5 euro a seconda della tratta.
  • In alternativa parte, anche da Sorrento, un aliscafo veloce che in 30 minuti e al prezzo di 16€ arriva a Positano. Un altro aliscafo, invece, in 50 minuti e al prezzo di 17€ arriva ad Amalfi.

PRENOTA SUBITO IL TUO TOUR

Scopri la bellezza della costiera amalfitana ad un prezzo Esclusivo.